Header della pagina
Corpo della pagina
Il nostro impegno per la Sanità
 
Articolo esploso
ASL
di PD Carloforte.

 

 

Nel pomeriggio di mercoledì 10 giugno 2015, presso la sede provinciale del PD a Carbonia, si è tenuta una riunione riguardante la scottante questione dell’organizzazione del servizio sanitario provinciale.

Era presente, oltre al segretario provinciale Daniele Reginali e a vari componenti della direzione provinciale, il capogruppo PD al consiglio regionale della Sardegna, Pietro Cocco.

La delegazione carlofortina era composta dagli iscritti Maurizio Porcu e Gianni Modaffari.

La discussione verteva su una serie di criticità che si sono manifestate nel tempo, sia di tipo organizzativo  e di gestione del personale, come pure di mancanza di comunicazione e di coordinamento all’interno della stessa ASL. Ne è risultato, alla fine, che il PD sta lavorando alacremente ad una vera e propria proposta complessiva di organizzazione dei servizi sanitari nella nostra provincia. E intende farlo, ne siamo certi, in maniera sufficientemente discussa e condivisa. Questo è un compito del quale, il PD, si dovrà fare necessariamente carico, vista anche la posizione di potere e di responsabilità che gli è venuta dalla vittoria della Regione alle passate elezioni.

Sono intervenuti quasi tutti i presenti, tra questi anche la delegazione carlofortina.

L’intervento di Maurizio si è focalizzato sull’importanza che riveste la realizzazione della “Casa della Salute” a Carloforte e sui disagi per troppo tempo patiti dalla popolazione isolana.  L’intervento si è concluso con la richiesta di una fattiva partecipazione, da parte di tutte le realtà del PD, affinchè il progetto diventi realtà e affinché, anche chi vive a Carloforte, possa usufruire di servizi e strutture pari a quelli prestati nel resto della Provincia.

L’intervento di Gianni ha riguardato le insidie poste da eventuali tagli nelle strutture pubbliche, a favore di strutture private in convenzione. Si è soffermato sui gravi disagi cui sono iniquamente sottoposti i cittadini e sulla gravità di comportamenti omissivi nei confronti  di un servizio palesemente inadeguato, come quello attualmente offerto ai carlofortini. Ha voluto poi ripercorrere le fasi della richiesta d’incontro del PD tabarkino con il commissario, facendosi portavoce del disappunto che ha generato, all’interno del partito, il mancato soddisfacimento della nostra richiesta.

L’esito della riunione è stato molto soddisfacente. La nostra delegazione ha ottenuto l’appoggio dell’intera assemblea nonché dei vertici istituzionali del PD regionale e provinciale. Nei prossimi giorni, avremo sicuramente la possibilità di discutere con il commissario, sia in forma privata sia in forma pubblica. Non faremo mancare la voce della comunità carlofortina. Una voce che chiede, semplicemente, una sanità normale. Vi aggiorniamo presto.

Partecipa